Come gestire il proprio tempo al meglio in una società nella quale abbiamo tutto e ci manca il bene più prezioso?

“Sei un consumatore del post-consumismo. Hai tutto ciò che ti serve e quasi tutto ciò che desideri. Ti manca solo il tempo”.

E’ da questa frase di Seth Godin che voglio partire.

Oggi viviamo in una società frenetica che ci offre tutto ciò che di materiale possiamo immaginare e forse anche di più.

Ciò che manca davvero è il tempo, la possibilità di poterci dedicare a chi amiamo e a noi stesse. La possibilità di vivere nella lentezza, seguendo i propri ritmi.

Se poi sei una mamma freelance il tempo a disposizione si riduce ulteriormente e devi essere brava a gestirlo al meglio.

L’organizzazione è alla base di tutto e la conoscenza e l’utilizzo di alcuni tool possono essere di grande aiuto.

Vediamo insieme alcuni consigli per lavorare con più tranquillità e senza corse.

 

Come gestire il proprio tempo al meglio in 5 semplici passi

1.Pianifica le tue giornate

 

Calcola le ore che hai a disposizione al netto delle incombenze quotidiane (cura di se, pulizia della casa, famiglia, spesa, cucina) e una volta che sai quanto tempo effettivo puoi dedicare al tuo business, scegli di non prendere troppi clienti.

In questo modo hai la certezza di poterli gestire al meglio, senza correre il rischio di lavorare con approssimazione perché non hai il tempo di curare ogni dettaglio. 

Abituati a creare una to-do list per il giorno dopo in modo tale da iniziare la giornata sapendo già quali saranno le attività da svolgere.

Esistono degli strumenti di gestione progetti, come Trello o Asana, che ti  permettono anche solo di creare delle fantastiche to-do list.

Sono semplici e divertenti da utilizzare e una volta che che li avrai provati sono sicura che non li abbandonerai più!

 2.Scegli quale canale di comunicazione utilizzare con i tuoi clienti.

 

Avere un solo canale di riferimento ti permette di non perdere pezzi per strada.

Nel momento in cui hai bisogno di rintracciare un messaggio sai dove cercarlo e non perdi tempo a controllare casella e-mail, sms, wapp, telegram e quantaltro.

 3.Evita il multitasking.

 

E’ vero che noi donne siamo propense a fare più cose contemporaneamente (e  delle volte ci viene anche bene) ma sul lavoro è una cosa da evitare.

Fare più cose insieme limita la concentrazione con il risultato che impieghi più tempo a svolgere un determinato task.

E’ molto utile a tal fine utilizzare la tecnica del batching. Si tratta semplicemente di raggruppare tutte le attività dello stesso tipo e svolgerle in un’unità di tempo specifico. Questa tecnica mantiene alta la concentrazione, limita le distrazioni e aumenta la produttività.

 4.Lascia in agenda del tempo libero per gli imprevisti.

 

E’ buona abitudine tenere del tempo libero in agenda da dedicare a eventuali imprevisti che, si sa, sono sempre dietro l’angolo.

Questo ti permetterà di non lavorare in affanno e di non impazzire se un imprevisto occupa parte della tua giornata.

Se poi fila tutto liscio tanto meglio!

Avrai del tempo per portarti avanti con un’altra attività, che sia lavorativa o personale.

 5.Ultimo ma non ultimo consiglio: impara a delegare.

 

Quando si è freelance ci si ritrova  a doversi occupare del proprio business a 360° . Il tempo sembra non bastare mai, soprattutto quando si inizia finalmente ad acquisire clienti.

Spesso quello che accade è che ti ritrovi a trascurare alcuni aspetti del tuo business.

Non rispondi più a tutte le e-mail, hai il blog fermo da un po’, sei indietro con la fatturazione e quindi anche con gli incassi…

Magari passi delle ore a recuperare il lavoro arretrato e ti rendi conto che per tutto il giorno ti sei occupata di attività importanti ma che non generano reddito in maniera diretta. In questo caso chiediti se tutto ciò è sostenibile.

Quando ci si ritrova  a questo punto (ma forse anche un po’ prima) è il momento di chiedere aiuto e la delega è una soluzione.

Puoi infatti richiedere la collaborazione di un’ Assistente Virtuale per svolgere tutte quelle attività che ti rubano del tempo ma che di fatto non è necessario seguire in prima persona.

Le attività delegabili sono un’infinità (ne parlerò in un prossimo articolo), devi solo fare un’analisi del tuo business e capire cosa devi e cosa vuoi seguire in prima persona.

Fai un elenco di cosa ti piace fare e chiediti quali sono quelle cose delle quali invece non vorresti più doverti occupare.

A questo punto non ti resta che avere fiducia e provare!

Avvalersi della collaborazione di un’Assistente Virtuale, anche solo per un periodo limitato di tempo, può rivelarsi la scelta migliore.

Se pensi di aver bisogno di più tempo nel tuo lavoro contattami. Sarò felice di aiutarti: Vai alla mia pagina dei contatti!

Se vuoi conoscermi meglio e capire come potrei esserti utile con i miei servizi seguimi anche sui miei canali social!

Clicca mi piace sulla mia pagina facebook

Seguimi sulla mia pagina Instagram

Spero che questo post possa esserti utile, fammi sapere nei commenti cosa ne pensi e se ti fa piacere condividilo!

Facebookinstagram
Facebookmail
Verified by MonsterInsights