Se navighi a vista e non hai mai pensato a come organizzare la tua giornata lavorativa, sappi che non è così semplice e scontato come spesso si pensa. 

Per fortuna però esistono degli strumenti che possono venirti in aiuto.

Soprattutto se lavori da casa, gli scogli da superare sono diversi: il primo è quello di imparare a scindere gli orari della tua vita professionale da quelli della tua vita privata.

Lavorando da casa capita infatti che nel bel mezzo del lavoro ci ritroviamo a pensare alla lavatrice che forse abbiamo dimenticato di attaccare o al sugo che avevamo deciso di preparare ma che abbiamo dimenticato.

Ci vogliono autodisciplina e determinazione ma se ami il tuo lavoro non farai fatica a trovarle.

Devo ammetterlo: io, da quando lavoro da casa, sto imparando a gestire al meglio il lavoro in ufficio ma devo migliorare nell’organizzazione delle faccende domestiche. Arrivo spesso a fine mattinata con il pensiero di cosa preparare per pranzo perchè non ho organizzato i pasti per tutta la settimana. Lavorerò anche su questo aspetto, lo prometto ma veniamo al punto.

Per organizzare la giornata lavorativa al meglio io faccio ricorso a diversi strumenti, sia cartacei che digitali.

 

Organizzare la giornata lavorativa: ecco i miei strumenti preferiti

 

  • Bullet Journal: ho scoperto da poco questo metodo e devo dire che mi sta piacendo tantissimo. Tenere un bullet journal significa avere un unico quaderno che funge sia da diario che da agenda, sul quale annotare le proprie to-do list giornaliere, i propri obiettivi, la propria visione e i propri pensieri. Insomma il bullet journal ti aiuta a tenere traccia della tua vita. Sto semplificando al massimo, perché ci vorrebbe un articolo per parlare solo di questo (lo scriverò, promesso). Adesso mi limito a dirti che il metodo Bullet Journal ti aiuta a programmare le tue giornate in maniera intenzionale, ti insegna a focalizzarti sui tuoi obiettivi e a perseguirli con determinazione ed efficacia. (Se non l’hai ancora letto ti consiglio il libro: Il metodo bullet journal di Ryder Carrol edito da Mondadori). Ricorda che scrivere su carta aiuta a liberare la mente e a focalizzarci su quello che dobbiamo fare.

 

  • Trello: lo strumento di gestione progetti che preferisco!  Lo utilizzo sia per organizzare il mio lavoro che quello delle mie clienti. Puoi organizzare le bacheche come meglio credi e quando avrai trovato il tuo metodo non lo abbandonerai più. Grazie alle scadenze che darai ai tuoi task, ti arriveranno le notifiche per email e non rischierai più di dimenticare qualcosa.  Ti consiglio vivamente di utilizzare uno strumento di gestione progetti, ne esistono diversi. Dedica un pò del tuo tempo a testarli, sono sicura che anche tu troverai quello che fa per te. Io ho utilizzato anche Asana, TickTick e Notion. Sono tutti pratici e funzionali, a te la scelta!

 

  • Google Calendar: sul calendario digitale segno tutti gli appuntamenti delle giornate. Io imposto la visione settimanale così a colpo d’occhio ho una visione globale dei miei impegni e gestisco le giornate in base ad essi. Anche con google calendar puoi impostare le notifiche e lo trovo utile soprattutto quando si tratta di scadenze che sono un po’ in là nel tempo. Puoi scaricare l’app sul tuo smartphone, è comodissima e ti evita di riempirti di foglietti volanti che puntualmento spariscono!

 

Non trascurare l’importanza del tempo libero tra un impegno e l’altro.

Ti ho parlato di 3 strumenti davvero utili, che se utilizzati con costanza, diventano dei veri alleati nella gestione delle proprie giornate. 

E’ importante però imparare a scandire nel modo migliore i propri impegni nell’arco della giornata.

Non dimenticare di lasciare del tempo libero tra un impegno e l’altro che ti faccia da cuscinetto nel caso in cui un appuntamento si protragga nel tempo più del previsto. 

Sappiamo bene che gli inconvenienti nella vita di tutti i giorni sono sempre in agguato ed è bene imparare a gestirli, in modo da non ritrovarci a lavorare in affanno. Ho affrontato l’argomento in questo articolo.

Qui ti parlo invece della gestione del tempo, ti consiglio di prenderti 5 minuti e leggere questo articolo se ancora stai cercando la strada giusta per gestire al meglio le tue giornate. 

 

Come organizzare la giornata lavorativa: hai mai pensato alla delega?

Spesso quando si parla di delega si storce il naso, se non si è mai delegato niente subentrano delle paure legate in gran parte alla fiducia e al pensiero infondato che delegando si debba rinunciare al controllo diretto e totale sul proprio business.

Ho parlato ampiamente della delega in vari articoli del mio blog, ti consiglio di farti un giretto. 

Ora mi limito a dirti che grazie alla delega, puoi liberarti di tutte quelle attività di routine che rubano un sacco di tempo che potresti dedicare a cose più importanti e redditizie. 

Se sei restia a compiere questo passo ti invito a iscriverti alla mia newsletter, (trovi il form qui a fianco) riceverai in regalo la mia “Guida alla delega serena”. In questa guida ti svelo i segreti per imparare a delegare con serenità e ti parlo di tanti strumenti utili per il tuo lavoro. 

Clicca sulla mia pagina di contatti se vuoi fissare una call gratuita con me. Ti basterà scrivermi un’email e io sarò felice di rispondere alle tue domande!

Se vuoi conoscermi meglio seguimi anche sui miei canali social!

Clicca mi piace sulla mia pagina facebook

Seguimi sulla mia pagina Instagram

Spero che questo post possa esserti utile, fammi sapere nei commenti cosa ne pensi e se ti fa piacere condividilo!

Facebookinstagram
Facebookmail
Verified by MonsterInsights